Beethoven

Ludwing Van Beethoven, nato in Germania nel 1770, è stato un compositore e pianista. Figura di rilievo nella musica colta occidentale, fu l’ultimo rappresentante del classicismo viennese ed è considerato uno dei più grandi compositori di tutti i tempi.

Il 1796 segnò una svolta nella vita di Beethoven. In gran segreto iniziava a prendere coscienza della sordità, che lo colpì prima all’orecchio sinistro e poi al destro, portandolo gradualmente ad una sordità totale prima del 1820. La causa della sua sordità è rimasta sconosciuta.

Chiusosi in isolamento per non rivelare in pubblico questa realtà sentita come terribile, Beethoven soffrì in silenzio fino alla fine della sua vita.

Per lui questa sordità, che lo estraniava completamente dal mondo, fu un dramma tremendo.

Prigioniero del silenzio, infelice e consapevole che questa situazione avrebbe definitivamente distrutto la sua carriera di pianista, dopo aver pensato per qualche momento al suicidio, riversò ogni sentimento nella musica che ormai riusciva a “sentire” solo nella mente.

Si dedicò anima e corpo alla composizione e fu un periodo di fertile attività. Le sue musiche immortali testimonieranno per sempre la sua grandezza.

1
Ciao!
Vuoi avere qualche informazione sul corso LIS?
Powered by